Due domande sul futuro a chi sostiene Renzi

Che Matteo Renzi arrivasse al punto di sfasciare il Pd alcuni lo avevano previsto con largo anticipo, ovviamente inascoltati. Dopo tre anni la scena che abbiamo di fronte è desolante. Non c’è molto da aggiungere.

A questo punto chi sostiene Renzi – soprattutto quelli che sanno guardare in faccia la realtà e non ripetono a pappagallo le frasi del segretario – dovrebbero porsi due domande dalle quali discende ogni possibile strategia per il futuro e qualsiasi possibilità di salvare il Pd.

1. Può tenere unito e allargare il Pd un uomo che è stato il responsabile della divisione, che ha maltrattato ogni persona critica, ha visto gufi ovunque, ha liquidato critiche e dubbi con l’invettiva e l’umiliazione? Può il Pd essere il Pd con un segretario che spacca e divide e non riesce a unire nel momento in cui c’è bisogno di unire?

2. Può, in vista di un sistema elettorale che prevederà quadi sicuramente le coalizioni, lavorare per unire un campo di centrosinistra largo e competitivo chi ha rotto tutti i ponti nella politica, nella società, nel sindacato, nei mondi di riferimento della sinistra? Chi ha fatto del comando solitario un ostinato metodo di governo, chi non ha mai ascoltato ma ha denigrato chiunque ponesse anche solo degli interrogativi? 

Il punto è questo. Finito un ciclo – e su questo siamo tutti d’accordo – e finito con una grande sconfitta, il nuovo che si apre non può essere gestito dalla stessa persona. E se quella persona è per di più il principale responsabile delle macerie che ci circondano il cambio è ancor più necessario. Capire che oggi, e non domani, è il tempo di voltare pagina sarebbe un atto di grande intelligenza politica. 

Annunci

6 pensieri su “Due domande sul futuro a chi sostiene Renzi

  1. Il PD è nato sfasciato.
    Due unioni che nn hanno fatto bene, troppe diversità.
    Un matrimonio combinato che non ha lasciato scampo ai litigi,le lotte per la leadership con le primarie durate le usciva il meglio della diversità lo squallore degli attacchi alle persone e senza toccare mai il contenuto dei programmi.
    Lei prima delle domande fa una premessa definendo Renzo l unico colpevole, oggi è facile ma nn e così è lei lo sa.
    Rutelli per colpa di chi ha perso le comunali a Roma?
    Bersani per colpa di chi ha perso ?
    Fassino per colpa di chi ha perso?
    Giusto per fare un esempio la minoranza purtroppo questo fa accusa sono loro i capaci in teoria ma un realtà… chieda alla minoranza chi ha affossato MPS.
    Purtroppo lei le risposte e le sue idee c’è le ha ma noi simpatizzanti e cittadini italiani stiamo pagando un caro prezzo per questo teatro.mentre voi il vostro stipendio lo tenete i vostri figli un futuro assicurato lo tengono state ignorando chi di suicida per disperazione.
    Spero che un giorno la Italia si sveglia smette di essere un popolo di pecore e scende in piazza per cacciarvi dalla stessa Italia che state distruggendo
    In bocca al lupo

    Mi piace

    • Come in famiglia quando si litiga la colpa non è mai di uno solo, certo che se uno si presenta dicendo che vuol rottamare la moglie si fa fatica a dire che lui con i litigi in famiglia non c’entra nulla. Ma non è questo il problema , a me sembra dirimente la seconda domanda : che sia un bene o un male, il futuro politico in Italia sarà di coalizioni ; che in tutto il mondo vanno avanti con il sistema dei caminetti (incontri di mediazione fra i maggiori esponenti della coalizione). Una persona come Renzi che si vanta di essere inadatto “ai caminetti ” è inadatto a qualsiasi ruolo guida nel Paese.

      Mi piace

    • Il fatto è che la sinistra non può essere una forza di governo, si trova più a suo agio all’ opposizione. Renzi ha cercato di cambiare il partito, ma non c’ è riuscito.

      Mi piace

  2. Le carte le ha Lui in mano! Dalle mie parti si dice che la migliore processione è quella che si vede alla fine! Nel tuo commento rispettabile ma non condivisibile ti sei dimenticato: a) D’Alema è stato uno che ha condiviso con altri le proprie idee o è stato sempre un solitario?; b) il referendum è stata l’occasione per cercare, da parte di alcuni componenti della Casta Dem, di annullare Renzi, che però da solo, e ripeto da solo, ha preso il 40% dei voti!! Lievi dimenticanze! E se il PD non lo cambia Renzi, chi altri della vecchia guardia lo potrai fare?

    Mi piace

  3. Sono elettore del PD e da parecchi anni non più iscritto.
    Alle ultime primarie ho votato, prima Bersani e dopo Cuperlo.
    Ma l’aria nuova che ha portato Renzi mi ha fatto riscoprire la passione politica
    tanto che ho ripreso la tessera del partito.
    Mi auguro che il percorso intrapreso da Renzi non venga interrotto, perché se così non fosse sono pronto a stracciare la tessera appena ripresa.
    Da vecchio militante di sinistra, i vari Dalema-Bersani e c. NON LI SOPPORTO PIÙ.

    Mi piace

  4. Secondo i commenti sembra che Renzi sia il salvatore del PD
    tutti fanno riferimento al 40 per cento preso alle europee senza ricordare che in termini di voti il 33 per cento di Veltroni corrispondeva a una cifra maggiore. Nessuno ricorda le sconfitte alle regionali nel 2015 e alle amministrative nel 2016 oltre la sconfitta al referendum , la legge elettorale rivista dalla consulta. Se è stato così bravo perché sotto la sua guida il partito ha continuato a perdere? Come mai gli elettori hanno abbandonato il PD? Perché sono gli elettori che sono venuti meno prima dei dirigenti. Bersani come Veltroni si dimisero quando il partito ha perso. Perche per Renzi la cosa non vale? Eppure aveva detto che avrebbe lasciato la politica. Ma fra il dire e il fare…….
    Testo corretto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...