Non sarebbe meglio vincere a sinistra?

​Se una volta è convinta che si vince certamente conquistando il centro, un’altra volta invece che si vince indubbiamente conquistando la destra, la sinistra finirà per perdere sicuramente la sinistra senza conquistare né il centro né la destra. Chiaramente. Annunci

Ma la Raggi non è pronta per la rivoluzione

​Uno va bene, dai, passi pure. Due insomma, ora si esagera no? Ma tre no, proprio no, mica è il gioco dell’oca.  Che la sindaca di Roma Virginia Raggi non riesca a risolvere questo strano, incredibile rebus dell’assessore al bilancio è davvero una storia comica se non fosse tragica.  Perché, insieme all’assessore al bilancio (dopo…

Le anticamere di Malagò

​Però, nonostante tutto e nonostante la plateale e conclamata incapacità della sindaca Raggi, mi viene una curiosità: ma Malagò quante anticamere più lunghe di 35 minuti avrà fatto in vita sua senza battere ciglio?

Un esubero

​Dedicata a Abd Elsalam Ahmed Eldanf, operaio egiziano di 53 anni, sposato e padre di cinque figli, travolto e ucciso da un Tir dell’azienda per cui lavorava a Piacenza durante un presidio contro i licenziamenti. Uno in più Da oggi sei un esubero quindi non sarai più esuberante perché non trovi alcun motivo o eccitazione…

Ambasciator che porta pena

  Che un ambasciatore dica agli elettori del Paese che lo ospita come devono votare a un referendum o che un’agenzia di rating minacci addirittura un declassamento non sono belle cose per qualsiasi paese democratico. Dire che non sono belle cose, anzi sono bruttissime e preoccupanti, non è né di destra né di sinistra né…

L’Italicum e la favola del legislatore velox

Si dice che la democrazia deve essere decidente, che le istituzioni devono essere rapide ed efficienti, che occorre eliminare tutti gli ostacoli che frenano l’azione legislativa e di governo. Per questo, si dice ancora, bisogna dire sì a una riforma costituzionale che elimina il bicameralismo paritario e quindi i tempi lunghi di approvazione delle leggi,…

La politica? Non è un Frankenstein

Sono bastati poco più di due mesi per dimostrare che l’astro non era nascente. Per confermare a chi lo sospettava da tempo che dietro la furia rivoluzionaria, il vaffa day e il grido onestà-onestà, c’era ben poco di quel movimento nuovo, dirompente, portatore di un altro modo di fare politica che ci avevano raccontato. Era…