La statua della libertà

“Roma tapa estatuas desnudas para no perturbar a la delegación iraní”, titola El Pais. La notizia delle statue dei Musei Capitolini nascoste dietro box di legno per “rispetto” del presidente iraniano Rouhani ha fatto il giro del mondo. E’ diventata un caso internazionale. Che ha minato, questa sì, la credibilità dell’Italia, la sua autonomia, la difesa della sua libertà e della sua dignità.
Al momento ancora non si sa chi sia il responsabile di questo oltraggio. Renzi dice di non essere stato coinvolto. Franceschini dice lo stesso. E tutti e due difendono governo e Palazzo Chigi. Noi non sappiamo – e finora nessuno lo ha chiarito fino in fondo – se sia mai possibile che una scelta del genere venga presa in completa solitudine dal capo del Cerimoniale di Palazzo Chigi senza alcun intervento politico. Certo, è stata avviata un’indagine interna e speriamo che sia rapida perché non ci vuole molto a sapere chi, perché, con l’eventuale consenso di chi, abbiamo deciso di compiere una scelta così scellerata.
Non è un giochetto, è una cosa serissima. Piegarsi a un uomo come Rouhani è un gesto sconsiderato. Chi ha commesso questo abuso deve essere individuato e punito severamente. Un dirigente della Rai è stato licenziato per molto meno, per quei ridicoli quaranta secondi di anticipo sul brindisi del 31 dicembre che, detto con sincerità, non è che abbiano sconvolto più di tanto la vita delle persone normali e non è che abbiano leso la dignità del serivizio pubblico che è minata da scelte ben più importanti.
Per cui non c’è tempo da perdere. L’Italia ha diritto di sapere chi ha messo il burqa di legno alla Venere Capitolina. Quella statua, insieme a tutte le altre oscurate al passaggio del leader iraniano, sono la nostra cultura, la nostra storia, il nostro passato che ci porta nel futuro. Sono la nostra libertà. E la libertà non si  baratta per nulla al mondo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...