La statua della libertà

“Roma tapa estatuas desnudas para no perturbar a la delegación iraní”, titola El Pais. La notizia delle statue dei Musei Capitolini nascoste dietro box di legno per “rispetto” del presidente iraniano Rouhani ha fatto il giro del mondo. E’ diventata un caso internazionale. Che ha minato, questa sì, la credibilità dell’Italia, la sua autonomia, la…

In memoria di Valarioti, il comunista ammazzato dalla ‘ndrangheta

Sabato scorso a Monticchiello ho partecipato a un’iniziativa dell’Arci di Siena, nell’ambito della Notte Rossa, per ricordare Giuseppe Valarioti, giovane comunista ucciso dalla ‘ndrangheta a Rosarno l’11 giugno del 1980. Questo è il testo del mio intervento.   Qualche giorno fa su Repubblica è uscita una lettera scritta da Reggio Calabria. Un lettore segnalava che…

Sarri, Mancini e l’italica ipocrisia

Lo scontro Sarri-Mancini sta diventando un grande caso che appassiona e che divide. Ora, è evidente che dare del frocio e del finocchio a un allenatore avversario in campo è un fatto grave e vergognoso. Ed è altrettanto evidente che la punizione nei confronti dell’autore di quelle offese debba essere severa. Il calcio coinvolge milioni…

Il regista Negrin torna sul comunista cancellato

Pubblico una nuova lettera del regista di “Tango per la libertà” Alberto Negrin.     Caro Spataro, le riconosco la totale obbiettività e correttezza nel pubblicare i vari interventi senza alcuna modifica e di questo la ringrazio. Voglio rispondere alla sua domanda conclusiva: Abbiamo concordato di non inserire Di Benedetto nella nostra narrazione perchè abbiamo…

Cinque stelle, zitti e mosca

L’aspetto inquientante del caso Quarto non è il rumore di fondo ma il silenzio. Sì, il silenzio. Il sindaco del M5S riceve forti pressioni e esplicite minacce ma tace e invita al silenzio. Meglio non si sappia in giro che la camorra preme alle porte del Comune… Poi informa, così racconta oggi, il Superdirettorio Centrale…

Il comunista cancellato, la replica del regista Negrin

Pubblico qui sotto la lettera del regista Alberto Negrin a proposito della polemica sul comunista cancellato nella fiction di Raiuno “Tango per la libertà” da lui diretta.       Buongiorno a tutti, sono Alberto Negrin, regista e cosceneggiatore della miniserie ‘Tango per la libertà’. Ho letto con un certo stupore quanto è stato scritto…