Ville, castelli e pizze in trattoria

L’unico argomento che usano i renziani doc per difendere la scelta di abolire la tassa sulla prima casa anche per ville, alloggi di lusso e castelli è che il mancato introito sarebbe di 91 milioni di euro. Altro che un miliardo o due miliardi come gridano i soliti “gufi”, dicono in coro, si tratta di una bazzecola, una cifra irrilevante. Ragionamento debolissimo perché la giustezza di una scelta non si misura in euro ma sulla base di un criterio di equità e progressività. Altrimenti potremmo abolire le tasse a tutti i proprietari di reti televisive nazionali che, essendo come si sa pochissimi, graverebbero sul fisco solo per qualche milione di euro. E che sarà mai!
Qualcuno, che forse si rende conto che l’argomento della bazzecola è piccolo piccolo, ha provato a giustificare la scelta sostenendo che stimola i consumi. Ma voi ve l’immaginate quel poveretto che abita in un attico a piazza di Spagna o in un castello nel Monferrato che dice alla moglie “cara, quest’anno non pagheremo l’Imu, finalmente possiamo permetterci una pizza in trattoria”?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...