S’ode a destra uno squillo di tromba, a sinistra…

Qualcuno, appena pochi mesi fa, aveva pensato che il centrodestra italiano fosse quasi in via di estinzione. Berlusconi sul viale del tramonto, Forza Italia ridotta a un’armata brancaleone divisa in fazioni, Alfano in bilico come un equilibrista impaurito. E Salvini, poi: figurarsi se il radicalismo leghista (o fascioleghista come lo chiama Gad Lerner) che punta…

Chi ha ucciso la mia vecchia sezione?

Ho scoperto che tra i circoli Pd considerati “dannosi” c’è anche quella che è stata la mia sezione del Pci. E’ a Casalotti, una borgata storica di Roma Nord distesa lungo la via Boccea che era, allora, l’ultimo avamposto prima che cominciasse la campagna romana con qualche sprazzo di piccolissimi insediamenti abusivi. Sapere che il…

L’orrore di quel video nella stanza del procuratore

Se fosse capitato a un personaggio famoso – che so, uno dei politici coinvolti in Mafia Capitale o un manager incappato in qualche scandalo del calcio – sarebbe scoppiato il finimondo con seguito di interrogazioni parlamentari e di editoriali indignati sui grandi giornali. Ma è successo a lei, che di nome fa Veronica Panarello. Non…

Pd, l’avversario non è in casa

Se uno si guarda attorno capisce subito che il Pd non può scherzare con se stesso. La vergognosa rivolta delle Regioni dominate dalla Lega (Veneto e Lombardia, ma anche la Liguria di Toti) contro l’accoglienza degli immigrati – con l’assurda e crediamo incostituzionale minaccia di tagliare i trasferimenti ai Comuni che aiutano i profughi –…

Sette pacate riflessioni sul voto

Se evitiamo di farci confondere dalla solita “sindrome del pasdaran”, che colpisce da una parte e dall’altra dello schieramento politico e da una parte e dall’altra delle diverse sponde dentro al Pd, forse possiamo analizzare in modo proficuo il voto delle Regionali e trarre le lezioni che possono servire a capire che cosa succede nel…