Il Pd e la “sindrome del pasdaran”

Il vero problema non sono le idee diverse, o le diverse valutazioni o i modi diversi di affrontare questa o quella questione. Il vero problema non è nemmeno il modo diverso di fare politica o di dirigere un partito. No, niente di tutto questo. Il vero problema del Pd è la sindrome da pasdaran che ormai si è impossessata di gran parte del gruppo dirigente nazionale e, giù per li rami, di quello locale. Funziona così: si indossa un maglietta, si entra in campo e si combatte, ognuno con il proprio capitano e qualunque cosa faccia o dica il capitano è sacrosanto e giusto. E quindi qualunque cosa dica il capitano dell’altra squadra è sbagliato, pericoloso, grave, indecente e inaccettabile. Per chi non ha mai sofferto della sindrome da pasdarn è davvero difficile riuscire a stare nella contesa. Qualunque cosa si dica si finisce in una mischia infernale: ognuno cerca di infilarti a forza la maglietta e poi c’è chi ti loda e ti dice bravo e chi invece mena fendenti. Ma si può stare in un partito – in qualunque comunità umana, per la verità – seguendo questa logica del chi-non-è-con-me-è-contro-di-me? Così, a prescindere?

Per chi non è mai stato né ultrà né pasdaran, perchè in fondo crede che nelle cose della vita e quindi anche in quelle della politica non è mai o nero o bianco ma esistono le sfumature e spesso ragioni e torti non stanno da una parte sola, sentirsi rappresentato da un partito dei pasdaran diventa ogni giorno più difficile. Credo sia un sentimento abbastanza diffuso soprattutto tra gli elettori del Pd che sono stanchi delle barricate, dei tranelli, dei complotti e degli assalti da una parte e dall’altra. Sono quelli che pensano che Renzi una volta ha ragione e un’altra magari proprio no. E allo stesso modo pensano che Bersani o D’Alema una volta vedono giusto e un’altra magari proprio no. E poi qualche volta pensano anche che se si mettesse insieme una parte di quello che pensa Renzi con una parte di quello che pensano Bersani o D’Alema le leggi verrebbero meglio e il Pd starebbe in migliori condizioni di salute e non si starebbe sempre a darsele di santa ragione.

Ci servirebbe, per evitare non una scissione ma una lenta e corrosiva delusione, un decreto legge che, questo sì, ha tutti i requisiti dell’urgenza: basta magliette, basta pasdaran, previste multe severe per i contravventori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...