Primarie, confessione di un elettore

Io non so se in fila a La Spezia o a Savona o a Genova c’erano troppi cinesi o rom sospetti. Io non so se le primarie per la scelta del candidato presidente della Regione Liguria siano state inquinate e perciò siano da annullare. Allo stesso modo io non so se le primarie del Lazio o tante altre che si svolte negli ultimi anni siano state manipolate con l’uso disinvolto di truppe cammellate. Io non so, ma troppi sospetti si stanno addensando su uno strumento che è nato per far vincere la democrazia e rischia di diventare il grimaldello per far vincere i furbetti.

No, non penso,  cné mai ho pensato, che sia giusto e legittimo far partecipare alla scelta di un candidato di centrosinistra chi vota e voterà per il centrodestra. Non penso che aprire le porte a tutti, a prescindere dalla loro collocazione politica, sia un atto di libertà e di maggiore democrazia. Penso invece che un partito serio debba trovare i modi democratici per scegliere, che la sua leadership debba assumersi delle responsabilità, debba avere la forza e il coraggio di individuare le personalità migliori in grado di affrontare qualsiasi sfida elettorale. In questo modo, invece, un partito si deresponsabilizza, delega il potere democratico, scarica sul proprio elettorato e su quello altrui che si intrufola qualsiasi scelta.

Le primarie sono una bella cosa ma hanno bisogno di regole ferree: negli Usa, dove le hanno inventate e ne sanno più di noi, a nessun elettore repubblicano è permesso di votare alle primarie democratiche e viceversa. Lì esistono gli elenchi degli elettori che vengano compilati, controllati e poi rispettati. Per questo quel che avviene da noi, nel centrosinistra, mi offende come elettore, mi toglie potere invece di darmelo, annega il mio voto in un indistinto magma dentro il quale nuotano in troppi in modo interessato. E allora, o le primarie vengono regolamentate e si elimina anche solo il sospetto di un voto eterodiretto o alla prossima occasione io, come elettore del Pd, non accetterò ancora una volta di mettere la mia croce su una scheda che dentro l’urna rischia di essere neutralizzata con inaccettabili giochi delle tre carte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...